CRAMPI MUSCOLARI

CAUSE E RIMEDI

A chi non è capitato nella propria vita, magari di notte o mentre si fa sport, di avvertire dei crampi muscolari. Si tratta di contrazioni della muscolatura che avvengono in maniera improvvisa e non dipendono dalla volontà della persona. Spesso a essere colpiti sono piedi, polpacci e gambe ma si può avvertire una contrazione dolorosa dei muscoli anche sulle mani o sulle braccia. Si capisce subito di trovarsi alle prese con dei crampi muscolari quando si avverte un dolore improvviso e acuto a tal punto da immobilizzare la zona colpita che tende a indurirsi, anche se dall’esterno non si evidenzia nulla.

Fortunatamente, anche se molto dolorosi e intensi, i crampi ai piedi, alle gambe e ai polpacci tendono a durare alcuni secondi, o al massimo pochi minuti per poi scomparire lasciando a volte solo un leggero fastidio.

È facile che il problema dei crampi compaia in particolare di notte a riposo ma anche quando si sta facendo attività fisica o in altre Situazioni particolari.

Le cause

I crampi muscolari possono avere origine da cause diverse. Si va da un affaticamento o stress intenso del corpo alla disidratazione o alla perdita di alcuni importanti sali minerali fondamentali per il benessere dei muscoli (ecco perché sono più frequenti in estate). I crampi sono una disfunzione di alcuni sistemi di scambio che sono a livello di membrana cellulare chiamate pompe sodio/potassio.

Sodio e potassio sono molto importanti per chi pratica attività sportive più pesanti. É molto difficile che si presenti una carenza di sodio nelle persone che praticano una dieta corretta. Il sodio è presente in quasi tutti gli alimenti.

La causa dei crampi potrà essere individuata anche in base alla frequenza e al momento in cui si presenta il problema. Se invece il crampo si presenta mentre si sta facendo attività fisica sarà probabilmente la grande sollecitazione cui è sottoposto l’organismo ad averlo provocato magari unita a un ambiente particolarmente caldo umido in cui ci si allena. Anche in questo caso comunque a provocare crampi muscolari possono essere stati disidratazione e perdita eccessiva di sali minerali.
Altre cause dei crampi sono:

    • mantenere la stessa posizione per molto tempo,
    • assunzione di alcuni tipi di farmaci,
    • problemi circolatori o patologie specifiche, ad esempio la sindrome delle gambe senza riposo
    • problemi ai piedi.
    • condizioni particolari come la gravidanza possono aumentare il rischio di crampi alle gambe e crampi ai polpacci.

È sempre meglio far valutare la causa dei crampi a uno specialista in modo da poter curare il problema alla radice.

Rimedi naturali e consigli

A seconda dei casi, è possibile trattare o evitare la comparsa delle contrazioni muscolari improvvise seguendo dei semplici buoni consigli o assumendo dei rimedi contro i crampi.

Ad esempio, chi pratica molta attività fisica dovrà sempre stare molto attento a garantire al corpo il giusto grado di idratazione, così come il corretto quantitativo di sali minerali utili all’organismo. Ecco allora cosa può essere utile in caso di crampi muscolari.

1 Stretching

Quando un crampo vi colpisce, il primo rimedio per farlo passare è quello di distendere il muscolo colpito, tramite esercizi di stretching. Ad esempio: se siete colpiti da un crampo al polpaccio, dovrete distendere la gamba in modo da allungare il polpaccio, riducendo quindi la contrazione tipica del crampo. Lo stesso vale per tutti gli altri muscoli che possono essere colpiti dai crampi.

2 Integratori di sali minerali

Se con l’alimentazione non si riesce ad assumere il giusto quantitativo di sali minerali o in caso di maggiore fabbisogno (ad esempio in seguito ad un’attività fisica intensa) è possibile assumere alcuni integratori che sono risolutivi per il problema dei crampi al polpaccio o in altre zone del corpo. Questi sintomi da carenza assumendo il Magnesiosuper miglioreran­no. Assumere da 4 a 6 palettine (in dotazione all’interno) alla sera prima di coricarsi, o al mattino appena svegli. Anche il Potassio con la Vitamina C, sono importanti ma è bene che non siano combinati con il Magnesio. Assumere al mattino una palettina diPotassio e due palettine di Vitamica C sciolti in acqua. (dosatore nella confezione)

3 Massaggio

Anche un Massaggio tibetano rilassante, può aiutare in caso di crampi. Migliora la circolazione e ha un effetto calmante nei confronti dei muscoli. Si possono utilizzare a questo scopo poche gocce di Olio essenziale di rosmarino, diluite con Olio ArancioC.

4 Arnica

Anche un massaggio sulla zona colpita dal crampo con una pomata a base di arnica può aiutare a contrastare i fastidi e i dolori che restano dopo una contrazione muscolare involontaria.

Leggi l’articolo completo asko.it